11
Ago
2002

SEMPRE NEL POSTO SBAGLIATO

Sim Van
AUTOBIOGRAFIA di Edward W. Said
Titolo originale: Out of place; traduzione dall'inglese di Adriana Bottini

L'autore narra la propria infanzia e giovinezza vissuta in famiglia, in grandi ville signorili fra Gerusalemme, il Cairo e Dhour (Libano) tra gli anni '40 e '50; sullo sfondo sono la colonizzazione inglese e americana, la nascita dello stato di Israele nel 1948 e l'occupazione della Palestina.
Primogenito di cinque figli, unico maschio, è considerato pigro, goffo, inaffidabile e fuori posto da genitori ed insegnanti, studia nelle migliori scuole inglesi ed americane del Medio Oriente insieme ad i più noti WOG, Westernized Oriental Gentlemen (tra cui il futuro re di Giordania Hussein e il Omar Sharif), quindi negli States a Princeton e Harvard.
Egli narra con intelligenza, con stile impeccabile ed un linguaggio preciso ed articolato, senza indulgere in sentimentalismi, anzi con una vena umoristica ed autoironica alla stregua di Woody Allen (o anche, per intenderci, di Italo Svevo in certi passaggi de La coscienza di Zeno), delle origini della sua famiglia; dell'espropriazione della casa natale a Gerusalemme dopo il 1948; della giovinezza vissuta al Cairo nel benessere dato dall'attività commerciale del padre; della sua relazione con il padre, burbero al limite della crudeltà, distante e duro e con la madre pericolosamente invasiva, ma amatissima; delle vacanze trascorse per anni con la famiglia nella casa in Libano; degli anni di scuola, college e università; degli incontri con figure che determineranno la sua vita: tutta la famiglia Said e la zia votata alla causa palestinese, gli insegnanti inetti di varie scuole di lusso, gli studenti straricchi di Princeton e lo studente-bulletto futuro Omar Sharif, di un buon insegnante di piano; di amici e conoscenti di famiglia, negozianti cairoti e libanesi.
E intanto mostra come, prima dell'occupazione israeliana, Arabi ed Ebrei convivessero pacificamente all'interno delle medesime famiglie. In tutti questi anni, in tutti questi luoghi e situazioni, Said è sempre nel posto sbagliato, palestinese cristiano con passaporto americano, sospetto ai compagni inglesi in Egitto, ai nazionalisti arabi più o meno religiosi, agli studenti per lo più ebrei della Columbia; fa cose diverse da quelle che gli altri sembrano fare senza fatica; si ritrova sempre, suo malgrado, ad esprimersi in una lingua diversa da quella della maggioranza che lo circonda, inglese tra gli arabofoni, arabo tra gli anglofobi; tradisce sempre le aspettative che gli altri hanno su di lui.
A oltre sessant'anni, forse non a caso un anno dopo la morte della madre, l'autore si scopre ammalato di una forma rara di leucemia e decide di scrivere questa autobiografia, frugando dentro di sé, nelle vicende che, dal ragazzino impaurito all'intellettuale e politico, hanno determinato il proprio disagio, per restituire il riflesso della diversità e dello spaesamento e per fare intendere al lettore che va bene così. E così Edward Said conclude la sua biografia:
<I>
"A volte mi sembra di essere un ammasso di correnti in flusso continuo. Preferisco quest'immagine all'idea di un Io solido, di una identità fissa alla quale, pure, la gente attribuisce tanta importanza [...] Date le tante dissonanze della mia vita, ho imparato a preferire la diversità e lo spaesamento." </I>

Consigliato a chi è considerato un inetto da genitori ed insegnanti.


( Feltrinelli, Milano, 2000)

Edward W. Said è nato a Gerusalemme nel 1936 da famiglia cristiana. La madre palestinese di Nazareth e metodista e il padre pure palestinese, cristiano protestante e cittadino americano lo hanno chiamato Edward, in onore del Principe di Galles. E' arabo, non islamico. La sua casa natale viene espropriata dai coloni israeliani dopo il 1948, è perciò costretto con la famiglia all'esilio in Egitto quando è ancora adolescente e cresce al Cairo, dove il padre gestisce una grossa ditta di importazione di macchine per uffici, e poi negli Stati Uniti. Studia in scuole inglesi e americane del Medio Oriente, dove parlare arabo è proibito, e a Princeton ed Harvard , dove si laurea, diventando uno dei docenti più in vista della Columbia University di New York, qui insegna Letteratura Inglese e Comparata. E' anche un buon pianista. Nel frattempo sfugge a vari attentati perché filo-palestinese - potrà visitare la Palestina solo nel 1992, quando gli USA gli concederanno un visto. Membro del Consiglio Nazionale Palestinese fino al 1991, è un negoziatore "nell'ombra" del conflitto arabo-israeliano, ma dopo gli accordi di Oslo, a cui Yasser Arafat lo ha invitato a partecipare, si dimette per contrasti, perché non giudica il leader dell'OLP un rappresentante credibile del suo popolo; da allora Arafat ha fatto vietare i suoi libri nei territori autonomi. Said immagina uno stato laico e democratico binazionale, in cui palestinesi e israeliani convivano pacificamente. Noto tanto per la sua ricerca nel campo della letteratura comparata quanto per i suoi interventi politici incisivi, Said è uno degli intellettuali più in vista negli Stati Uniti: ha insegnato in più di centocinquanta Università e scuole degli States, in Canada ed in Europa. I suoi scritti appaiono regolarmente sul Guardian di Londra, Le Monde Diplomatique ed il quotidiano in lingua araba Al-Hayat. La sua opera è stata tradotta in quattordici lingue.

Bibliografia
<I>Dire la verità. Gli intellettuali e il potere, 1995; Cultura e imperialismo. Letteratura e consenso nel progetto coloniale dell'Occidente, 1998 ; La questione palestinese. La tragedia di essere vittima delle vittime, 1998; Tra guerra e pace. Ritorno in Palestina - Israele, 1998. La convivenza necessaria, 1999; Orientalismo, 1999; Sempre nel posto sbagliato. Autobiografia, 2000.</I>


 Ultime dai Forum

  • Preparati ai test! ...
    Ciao a tutti!

    Dovete sostenere un concorso di ammissione, una prova di verifica delle conoscenze di bas
    ...
  • Progetto Start@UniTO ...
    Non lasciatevi sfuggire l'opportunità di iniziare l'università col piede giusto... start@unito!
    [url]ht
    ...
  • VACANZE CROAZIA A PREZZI SPECIALI! ...
    CROAZIA VACANZE l`isola dei pini,un paradiso verde affacciato sul mare affittasi appartamenti l’isola dei vostri sogni B ...
  • VACANZE NELL' ISOLA PIU' BELLA DEL ...
    CROAZIA VACANZE l`isola dei pini,un paradiso verde affacciato sul mare affittasi appartamenti l’isola dei vostri sogni B ...
  • Offro aiuto per fare tesine ...
    ciao, anche io avrei bisogno di una mano per la mia tesina soprattutto per quanto riguarda inglese, sto in pallaaaa ...
  • Tesina maturità nautico su Gu ...
    Salve ragazzi, a poco ho gli esami di maturità e ancora non so effettivamente di cosa parlare, vorrei partire dal ...

 Ultime tesine e appunti caricati

Seguici su:
Seguici su FacebookSeguici su Twitter

 

© Tesine.net è una testata giornalistica online registrata al Tribunale di Ferrara con autorizzazione n. 4/11 del 10 maggio 2011 - Partita IVA: 04304390372

Powered by Pigreco ver. 4.226